Definizione della categoria Comunicazione Pirata

Il Gruppo di Lavoro “Comunicazione Pirata” si pone al servizio di AP, gruppi territoriali e singoli Pirati per favorirne la comunicazione pubblica ed il dialogo.

I membri del GdL operano attraverso i canali su cui il Partito Pirata è presente secondo le modalità descritte nel documento di presentazione all’assemblea, svolgendo le seguenti attività:

  • Elaborazione di strategie della comunicazione e l’informazione interna ed esterna del Partito
  • Elaborazione di contenuti su posizioni già approvate in Assemblea e diffusione degli stessi
  • Traduzione, diffusione ed eventualmente critica (qualora in contraddizione con le posizioni del PP-IT) dei comunicati dei parlamentari del PP-EU e dei relativi gruppi
  • Informazione sulle iniziative e sulle attività del PP-IT e dei suoi candidati alle elezioni
  • Rilancio di notizie inerenti le tematiche chiave del PP (informatica, privacy, educazione e cultura, diritto d’autore e brevetti, trasparenza, Europa, accessibilità, ambiente)
  • Diffusione di articoli e altri contenuti inerenti le tematiche suddette
  • Redazione di messaggi di auguri, congratulazione e cordoglio
  • Elaborazione degli interventi di risposta sui social
  • Delega verso altri GdL a carattere operativo o verso altri staff terzi a effettuare interventi di redazione e scrittura sui canali di comunicazione.
  • Pubblicazione, su proposta dell’Assemblea, di comunicati e articoli di qualsivoglia natura
  • Rapporti con la stampa
  • Supporto e materiali ai gruppi territoriali o ad altri gruppi legati alle iniziative elettorali per garantire il mantenimento delle linee guida
  • Idea, realizza o coordina la realizzazione di iniziative stimolanti e divertenti atte a diffondere consapevolezza sui temi suddetti (dal Phishing politico ai flash mob tematici)
  • Eventuale individuazione volta per volta di una figura interna al Partito Pirata delegata a svolgere la funzione di “Punto di Contatto” a fronte di necessità puntuali quali conferenze stampa e interviste.
  • Eventuale delega delle attività suddette (o di parte di esse) a singoli Pirati o GdL specializzati, monitorandone l’attività

Metodo e Finalità

Nello svolgere suddette attività si atterrà alle seguenti linee guida:

  • non contraddire il Manifesto e lo Statuto sottoscritti da tutti i Pirati
  • favorire un civile confronto pubblico, caratterizzando il Partito Pirata come un esempio di dialogo democratico
  • favorire la diffusione di conoscenza e cultura politica, storica e tecnologica
  • proteggere, con tutti i mezzi tecnici e culturali disponibili, i cittadini dalla sorveglianza di massa, minimizzando e possibilmente azzerando il rischio della loro inconsapevole profilatura e manipolazione da parte di entità terze

Eccetto che in presenza di una evidente contraddizione con il Manifesto o lo Statuto, il GdL Comunicazione Pirata non effettuerà alcuna forma di censura sui messaggi, ma potrà effettuare autonomamente correzioni alla forma dei contenuti sottoposti per la diffusione per correggere eventuali sviste grammaticali e/o adattare il messaggio al canale su cui verrà pubblicato, evitando tuttavia di modificare il significato del messaggio. Potrà altresì richiedere all’autore di rivedere i contenuti qualora troppo sgrammaticati, troppo vaghi, troppo criptici o troppo prolissi.

In caso di evidente contraddizione con il Manifesto o lo Statuto, il GdL Comunicazione Pirata sottoporrà la decisione sulla pubblicazione del contenuto in questione all’Assemblea, sottolineando chiaramente i passaggi incriminati.

In caso di disaccordo, il GdL voterà a maggioranza semplice.

Al fine di tutelare la privacy dei destinatari ed informarli sui pericoli che corrono, il GdL Comunicazione Pirata limiterà ovunque possibile a titolo, abstract ed immagine i contenuti pubblicati su sistemi terzi e non diffonderà contenuti presenti su piattaforme di sorveglianza al di fuori delle piattaforme su cui sono originati. I contenuti saranno pubblicati in modo completo solo su canali sotto il completo controllo del partito.

Ovunque possibile, renderà bene identificabili i proponenti dei contenuti prodotti da gruppi territoriali e singoli pirati (a meno che questi non rischino ritorsioni personali). Solo i contenuti proposti ed approvati dall’Assemblea Permanente saranno pubblicati senza autore e a nome di tutti.

Composizione

Facilitatore del GdL è il Pirata @Shamar

la partecipazione al GdL Comunicazione Pirata è aperta a tutti i Pirati che ne sottoscrivano gli intenti e ne accettino i metodi. Sono esclusi coloro che ricoprano incarichi di rilevanza statutaria.

Visto che né lo Statuto né il Regolamento impediscono la partecipazione a più gruppi, qualora un numero di Pirati maggiore di 7 fosse interessato a partecipare a questo GdL, costituiremo N!/7!(N-7)! GdL Comunicazione Pirata, uno per ogni combinazione possibile di 7 dei Pirati interessati. In questo modo potremo impiegare il numero di Pirati ottimale senza violare lo Statuto o il Regolamento.

Le comunicazioni avverranno sul Forum, su una sezione dedicata sotto “Gruppi di Lavoro”, chiamata “Comunicazione Pirata” ed accessibile esclusivamente ad un gruppo denominato GdL Comunicazione Pirata cui saranno inseriti tutti i membri.

Su richiesta di @exedre ho esplicitato il semplicissimo workflow del GdL:

In caso di domande è possibile aprire un nuovo thread nella categoria cui titolo inizi con “[Meta] [FAQ]”.

1 Mi Piace