IUFitalia2015 // adesioni

Le strutture (associazioni, collettivi, organizzazioni, ecc…) e le singole persone possono unirsi a noi come promotori dell’iniziativa. Per aderire compilare il form: http://iufitalia.net/#adesioni

Bellissima iniziativa, ovviamente aderisco e sostengo! Non sono un informatico, perché dovrei quindi interessarmi? Da studente di medicina ho sperimentato quanto internet sia una risorsa fondamentale per la diffusione del sapere: le biblioteche universitarie ora possono abbonarsi ad un costo minore alle riviste, e anche le riviste open access hanno finalmente un canale praticamente gratuito per pubblicare in tutto il pianeta.

Eppure anche con uno strumento così potente l’eccesso di protezione del copyright porta a limitazioni enormi della conoscenza. UN SOLO articolo di medicina in media costa 15$: quando non avrò più l’accesso gratuito tramite l’università, quanti articoli potrò leggere? Quanto persone moriranno perché i medici non avranno letto abbastanza?

E parlando invece di “Paesi in via di sviluppo”, quanti studenti poveri potrebbero avere un’ottima formazione, attraverso materiale di qualità facilmente diffuso su internet? I costi astronomici per l’accesso al sapere pesano come una ghigliottina sulla possibilità del pianeta di avere abbastanza medici per tutti. In Italia ci sono circa 600 medici per 100mila abitanti. In Burkina Faso (che finalmente sta ritrovando la propria libertà con la nuova rivoluzione sankariana) quanti medici ci sono ogni 100mila abitanti? 4 (dati 2010 WHO).

Basterebbe garantire libero accesso al sapere e il numero di medici aumenterebbe enormemente (infatti la formazione pratica è sì importante, ma di fatti, purtroppo, anche chi studia medicina in Italia si forma soprattutto su appunti, manuali, slide, video…).

Per aprire il sapere internet è una tecnologia strategica, ma ci vogliono anche investimenti pubblici e nuove regole per il copyright (e se le università o le società scientifiche pagassero gli autori per pubblicare in creative commons? Non ci guadagneremmo tutti? Visto che spesso e volentieri non sono i singoli autori a guadagnarci dai loro esosi manuali)

600/100mila contro 4/100mila. Questo vuol dire condannare a morte milioni di persone. Abbiamo uno strumento per salvarle, non facciamocelo rubare!

http://www.worldmapper.org/posters/worldmapper_map219_ver5.pdf

Come sarebbe il mondo se la grandezza dei Paesi rispecchiasse il numero dei loro medici

2 Mi Piace

Ovviamente Guybrush aderisce e, se riesce, partecipa in prima persona.

Aderisco ovviamente anch’io. Metteteci pure nome e cognome, Leonardo Zampi.

Aderisco volentieri.

Non potendo partecipare fisicamente chiedo: è previsto uno streaming o altra forma di condivisione?

Ottima domanda: direi che lo streaming sarebbe cosa buona e giusta.

solibo presente

certo che ci sarà lo streaming!

1 Mi Piace

Segnalo:

5 Mi Piace

Essendo ormai online il sito, le adesioni sarebbe meglio darle ora attraverso il form:

Io al 90% non potrò essere presente fisicamente putroppo. Seguirò chiaramente lo streaming: sarà possibile anche seguire i diversi tavoli via streaming o solo la parte dell’intro e la parte finale?

faremo di tutto per garantire lo streaming di entrambi i tavoli (ce ne saranno 2 per volta in contemporanea). Se poi si dovessero formare spontanee altre tavulelle ascpartate non garantisco :smiley:

Ho aggiunto l’evento al Calendario Eventi di Pirate Parties International, quindi ora è visibile dalla prima pagina di Pirate Times :smile:

http://piratetimes.net/

3 Mi Piace